La pubblicità su atleticats costa meno di quanto vale!!!

Progetti speciali per Cafagna e la Marin
Otto giovani triestini nel club dei talenti regionali

(17/11/2007) Oltre ad illustrare i dettagli del “Progetto Talento” nel corso dell’incontro tecnico di programmazione svoltosi a Gorizia il comitato regionale della FIDAL ha presentato le novità della sua struttura tecnica tra le quali spicca proprio l’ingresso di due grandi campioni triestini quali il marciatore Diego Cafagna e la giavellottista Elisabetta Marin che guideranno due progetti speciali nelle discipline di rispettiva competenza, a conferma e proseguimento della grande tradizione cittadina in queste specialità.
Degna di nota anche la presenza nello staff della dott.ssa Francesca Borgo, veneta ma triestina d’adozione, che ha fornito indicazioni sul profilo psicologico dei giovani atleti in base alle esperienze maturate con i ragazzi in occasione di raduni e competizioni importanti.
Sono otto i giovani atleti triestini inclusi nel club regionale del “Progetto Talento” per il prossimo anno, un’iniziativa della FIDAL nazionale per l’individuazione, la tutela e la crescita dei talenti con l’obiettivo di favorire il passaggio nell’ambito dell’alta specializzazione.
Tra le più giovani le cadette della Trieste Trasporti Michela Grazioso e Martina Clean, protagoniste dei recenti campionati italiani di categoria rispettivamente nelle gare di marcia e di tiro del giavellotto, guidate dalla mano esperta dei tecnici Giuseppe Nicolazzi ed Ivo Gherlani.
I due allenatori posso entrambi vantare un altro atleta nella lista dei giovani talenti, per la marcia è infatti presente l’allievo Alessio Wruss della Wartsila mentre nel giavellotto è presente lo junior Marco Clean del Marathon, entrambi alla ribalta delle cronache sportive dell’anno a suon di record regionali.
Altrettanta soddisfazione per il tecnico Vojko Cesar, specialista di lanci e prove multiple che allena le due lanciatrici junior Cristina Losito e Giulia Bartolich, atlete del CUS Trieste che si sono distinte rispettivamente nel getto del peso e nei lanci di martello e disco.



Per la velocità è invece presente Giovanni Barbone, allenato dall’ex primatista regionale dei 400 metri Maximiliano Valci, che al primo anno nella categoria allievi è già stato capace di correre i 100 metri in 11”06 pur se leggermente ventoso e con 11” netti in manuale, mentre tra le cadette si è guadagnata il posto nel “club” anche Marina Pugliese della Wartsila, indiscussa rivelazione della stagione nei 300 ostacoli della categoria cadette.
Il fiduciario tecnico regionale Giuseppe Verdoliva ha inoltre annunciato l’avvio di alcune iniziative rivolte ai giovani più promettenti che potranno usufruire di incontri settimanali con i tecnici responsabili di settore presso il nuovo polo sportivo di Udine, che mira ad assumere un ruolo di primo piano a livello nazionale.
Purtroppo attualmente non è possibile svolgere attività simili a Trieste a causa della mancanza di impianti adeguati, in modo particolare nel periodo invernale, per cui agli atleti nostrani ed ai loro tecnici per il momento non resta altra scelta che mettere in conto qualche trasferta nel capoluogo friulano.




Atleticats... l'atletica triestina on-line

Redazione | Norme sulla privacy | Pubblicità