Peter Pan Music Pub

Domenica la Euromarathon Capodistria-Muggia
Sabato sera la presentazione dei "Top Runner" della mezza maratona

TRIESTE (21/9/2007) Continuano le iscrizioni per la prima edizione della Euromarathon Capodistria-Muggia di 21,098 km, sempre più vicine alla soglia del mezzo migliaio, quota che sarà ancora possibile raggiungere in quanto il termine utile è stato spostato a mezzogiorno di domani, in modo da accontentare tutti i ritardatari che potranno ancora iscriversi presso il banchetto in piazzale Caliterna a Muggia.
In serata invece verranno presentati gli atleti “top runner” che domenica saranno protagonisti della mezza maratona transfrontaliera che unirà sportivamentele le cittadine di Capodistria e Muggia, anticipando così la caduta delle barriere fisiche al confine tra Italia e Slovenia.
Il nome più accreditato per la vittoria è quello di Patrick Ndaysenga, atleta del Burundi in forza all’Assindustria Sport di Padova che vanta un personale di 1h02’07” nella mezza maratona e 2h13’14” nella maratona, oltre alla partecipazione a cinque campionati del mondo di cross ed alle Olimpiadi di Sidney 2000.
L’atleta africano dovrà guardarsi soprattutto dall’italiano Pasquale Rutigliano, quinto ai campionati italiani di maratona e campione italiano universitario di 5000m e 3000 siepi, con un personale di 1h05’46”  nella mezza maratona, stabilito proprio quest’anno a Udine, e 2h20’25” nella Maratona. L’atleta del Centro Sportivo Esercito non è nuovo a successi in regione e cercherà sicuramente di raccogliere un ulteriore risultato di prestigio dopo la vittoria di tre anni fa nella mezza maratona di Gorizia.
La società Evinrude, organizzatrice dell’evento, attende la conferma della partecipazione di un ulteriore paio di nomi prestigiosi che per il momento sono tenuti riservati, non si escludono quindi sorprese proprio al momento della presentazione dei migliori atleti alle 19 di sabato in piazza Marconi a Muggia.
Gli atleti di casa non staranno comunque a guardare ed infatti tra i “top runner” ha confermato la sua presenza anche Marco Moretton, terzo all’ultima maratonina dei due castelli in 1h10’40” e tra le altre cose anche vincitore dell’ultima edizione della Mujalonga.


(Giuseppe Pagano -253- e Marco Moretton -132- al via dell'ultima Mujalonga)



(Patrick Ndaysenga)

Sono già iscritti anche altri due atleti saliti recentemente alla ribalta delle cronache sportive, l’ultramaratoneta Daniela Da Forno, fresca della brillante prestazione con la squadra Azzurra ai campionati mondiali di 100 km su strada dove la squadra femminile ha conquistato il bronzo europeo, e Bruno “Bobo” Vittori, appena rientrato dalla grande gara a staffette americana “Hood to Coast” in Oregon, dove oltre a correre le sue tre frazioni ha dovuto coprire anche due frazioni di un compagno colpito da problemi fisici, percorrendo così quasi 50 km in poco più di sedici ore ad una velocità di oltre 16km/ora.
Anche il tracciato della Euromarathon potrà essere coperto come gara a staffette, infatti sempre alle 9 da Capodistria partirà anche la Eurostaffette con squadre composte da due frazionisti, il primo fino ad Ancarano ed il secondo fino al centro di Muggia, tra i favoriti della particolare competizione il duo composto da Alessandro Maraspin e Moreno Mandich, che proprio a Muggia recentemente ha raccolto soddisfazioni vincendo con Giuseppe Pagano la “Staffetta de Muja”.
Da Ancarano partiranno infine alcune gare non competitive di 9 km denominate Eurojogging, Eurobici ed Euroroller per le quali alle sette si svolgerà un servizio navetta per trasportare i concorrenti dal parcheggio Alto Adriatico di Muggia ad Ancarano, tranne i ciclisti che raggiungeranno il luogo di partenza con i propri mezzi.
Il ritrovo per la Euromarathon è invece direttamente a Capodistria, alle otto, con un servizio navetta per tornare al punto di partenza al termine della gara.
Le fatiche degli atleti saranno accompagnate dal mare da una regata mentre da terra saranno allietate dalle musiche delle bande delle Compagnie di Carnevale.
Alla manifestazione il plauso del presidente della regione Riccardo Illy: “l’idea di organizzare una gara podistica transfrontaliera anticipa i tempi della storia e coglie pienamente lo spirito che è alla base del processo di allargamento dell’Unione Europea” mentre l’on. Ettore Rosato aggiunge che “solo chi si sposta a piedi riesce ad essere davvero parte del territorio che attraversa, a sentirsene compenetrare, assorbendone gli odori, le voci e i suoni. Questo sarà un privilegio di cui godranno i partecipanti alla gara podistica transfrontaliera che il 23 settembre unirà Capodistria a Muggia”.




Atleticats... l'atletica triestina on-line

Redazione | Norme sulla privacy | Pubblicità