Studio Massaggi Maximiliano Valci

Protagonisti di Osaka in pista a Gorizia
Stimolato dal confronto l'allievo Wruss migliora il suo record regionale


GORIZIA (9/9/2007) Numerosi atleti di valore al meeting “Senza Confini” di Gorizia tra i quali è spiccata la presenza di alcuni protagonisti dei recenti Mondiali di Osaka come il marciatore triestino Diego Cafagna e addirittura il vice campione del mondo del lancio del martello Primos Kosmus.
Come da pronostico il campione sloveno ha vinto la sua gara con un lancio da 77,55 metri ma non è rimasto molto distante l’italiano Lorenzo Povegliano, promettente under 23 dei Carabinieri, arrivato a 71,22 metri.
Misure importanti anche nel giavellotto con la vittoria dello sloveno Matjia Kranjc a 76,17 metri, sulla sua scia anche lo junior triestino del Marathon Marco Clean ha trovato il miglior lancio a ben 63,62 metri, nuovo record provinciale di categoria.
Tra le donne vittoria della slovena Martina Ratej con 52,17 davanti alla giovane atleta di casa Gaia Caporale con 38,36 metri e lancio del disco ini solitaria per la friulana Tamara Apostolico che ha ottenuto la misura di 47,05 metri.
Diego Cafagna è sceso in pista per la gara dei 5km di marcia conclusa in 20’10”, quasi un allenamento per l’atleta dei Carabinieri abituato a distanze 10 volte superiori. Sicuramente il confronto con l’atleta azzurro ha stimolato l’allievo della Fincantieri Alessio Wruss che limitando il suo ritardo ad un solo minuto ha potuto migliorare il suo recente record regionale di categoria (21’10”85), poco distante l’azzurro juniores Federico Masi.
Tra le donne ha avuto la meglio la cussina Elisa Raia in 25’33”11 seguita a una ventina di secondi da Fulvia Ferluga mentre tra le più giovani si è messa in luce Michela Grazioso della Trieste Trasporti, saldamente al comando nei 3km delle cadette in 15’50”03.


(Wruss, Cafagna e Masi con le medaglie della 5km)

Spettacolare anche la gara di salto con l’asta maschile con ben quattro atleti oltre i 5 metri. La vittoria è andata allo statunitense Jeremy Scott con 5,60 metri con il connazionale Darren Niedermayer secondo a 5,40 metri, seguito dagli sloveni Yuri Rovan (5,30 m) e Jure Batagelj (5 m).
Nel triplo vittoria casalinga per Paolo Camossi delle Fiamme Azzurre con un buon salto da 16,40 metri ed eccellente prova di Andrea Alterio delle Fiamme Gialle nei 110 ostacoli con 13”87, con un decimo di vantaggio sullo sloveno Damjan Zlatan.
Tra gli altri risultati degni di nota l’11”99 che ha dato la vittoria a Rita De Cesaris nei 100 metri femminili ed il 21”19 dello sloveno Jan Zumer primo nei 200 metri maschili con quasi un secondo di vantaggio sul friulano Alessandro Minen.


Atleticats... l'atletica triestina on-line

Redazione | Norme sulla privacy | Pubblicità